You are hereLettera di saluto di Don Luigi

Lettera di saluto di Don Luigi


Ventotene, 27/11/2016

1^ Domenica di Avvento

Carissimi Ventotenesi e Amici di Ventotene,

abbiamo passato insieme questi quattro anni e quattro mesi, con tanti momenti belli e gioiosi ed anche con alcune difficoltà e incomprensioni che pure fanno parte del vivere e del crescere insieme. Molto dipende con che spirito si vivono le Gioie e i Dolori, dato che fanno parte del vivere quotidiano.

Grazie a Dio per tutto.

 

Ventotene ha con sé tante cose belle e buone: Aria, Sole, Mare, Terra, Vento…

Tante belle Persone e tante altre cose. La nostra storia, Quanti prima di noi ci hanno lasciato in eredità questa nostra bella Ventotene con tutti i suoi valori.

La Vita, la Famiglia, i Sacrifici, il Lavoro e non ultimo la Fede in Gesù Cristo nostro Signore e la grande devozione alla cara Santa Candida. Valori importanti per Noi che siamo qui e anche per i nostri Cari che per motivi più diversi sono stati costretti ad uscire e allontanarsi da questa bella e cara Isola. Un pensiero e una preghiera va a Quanti nel passato e nel presente hanno voluto bene a Ventotene, ci hanno voluto bene, sono stati tanti Ventotenesi e anche tanti amici di Ventotene.

 

Amiamo Ventotene. Sentiamoci, Tutti, sempre più innamorati della nostra cara e bella Ventotene.

 

Camminiamo, Lavorando Tutti insieme per Crescere…

Lavorando: facendo ognuno la sua parte anche piccola. Se fatta con amore e per amore di Dio diventa grande e preziosa (vedi la vedova del Vangelo che dà due soli spiccioli. Dice Gesù, che vede nel segreto: "Vedete? Ha dato più di tutti, perché ha dato tutto quello che aveva per vivere".)

Tutti insieme: Nessuno si deve sentire escluso e dove non arriva l'Uno ci sarà un Altro, che mi sostiene e continuerà dopo di me.

Per crescere: Per la gloria di Dio e per il bene di Tutti.

Anche Chi pensa di non credere deve, comunque, puntare alto, deve avere uno sguardo che va sempre oltre l'orizzonte.

 

In questi anni abbiamo cercato di aiutarci per fare questo cammino insieme. Abbiamo provato a prendere degli impegni come Singoli, come Famiglia, come Comunità.
Impegniamoci ad essere Santi, Beati.
Dice Gesù:
"Siate Santi come il Padre vostro che è nei cieli!" (Mt. 5,1-48)
"Siate perfetti come è perfetto il Padre vostro che è nei cieli" (Mt. 5,48)
"Siate misericordiosi come il Padre vostro che è nei cieli" (Luca 6,36)
Verrebbe da pensare che Gesù ci stia prendendo in giro, perché è impossibile, diciamo noi essere Santi, Perfetti, Misericordiosi, come Dio.
Invece Gesù dice, no. E' possibilissimo caro mio… perché te lo dico io, ma anche:
"Prendete esempio da me che sono mite ed umile di cuore."
  Già! Il segreto è essere miti ed umili di cuore!

"Come ho fatto io, fate anche voi." Se lo faccio, anch’io, sono Santo.
Nella creazione, Dio ha fiducia dell'uomo anche se sa che fa il peccato originale… e gli affida il Mondo! Domina… Governa… rendi il mondo più bello.
Ho fiducia di Te.
"Come ho fatto io, fate anche voi." Se lo faccio, anch’io, sono Santo.
Anche sulla croce Gesù ha mostrato il suo amore per i suoi uccisori: "Padre perdona loro, perché non sanno quello che fanno."
"Come ho fatto io, fate anche voi." Se lo faccio, anch’io, sono Santo.
Con un pizzico di buona volontà e con l'aiuto di Dio tutto è possibile.

 

Negli incontri individuali e nelle riunioni fatte Abbiamo provato a prendere degli impegni piccolo piccoli…

 

1] Impegno a pregare.
Pregare: con l'aiuto di Dio, di Gesù, di Maria, di Santa Candida, dei Santi tutti, le Anime dei defunti, dell'Angelo Custode, possiamo affrontare le cose e superarle con loro e non da soli.

 

2] Impegno ad offrire la Sofferenza.

La sofferenza offerta: le nostre Croci, quando siamo crocifissi insieme al Crocifisso… le nostre piccole sofferenze, con quelle di Cristo, offerte per amore di Gesù… per la sua Misericordia possono dare Pace e Gioia a Noi stessi, alle Famiglie, al Mondo.
In questo modo, quanti "grilletti" si bloccano…!

 

3] Impegno ad andare a fare una visita.

Andare a trovare i Genitori, un Fratello, un Amico… uscire di casa e andare…
Certo è utile e positivo frequentarsi, si può riuscire ad incontrare qualcuno per le vie di Ventotene specialmente in alcuni periodi dell'anno.

 

4] Impegno di donare un euro.

Offrire un euro a settimana, frutto di una rinuncia: di un gelato, di un caffè, di una sigaretta, di una giocata…

Pensa. Un euro a settimana, all'anno, a persona… sono €50 moltiplicato per 300 persone all'anno, sono la bellezza di €15.000… quante cose si potrebbero fare!?

  Quest'Anno abbiamo iniziato il mese di preparazione, il 10 agosto è seguita la preparazione immediata, la Novena, il 10 settembe; e dopo la Celebrazione della Festa, il 20 settembre. Abbiamo fatto il Mese del Ringraziamento e quest'anno 2016 gli Impegni sono stati anche particolari:

5] Impegno a pregare per le Persone vicine.

Parenti, Amici che non pregano. Un figlio che vive come se Dio non ci fosse non è una cosa buona. Allora prego io. Ringrazio io Dio, chiedo aiuto e perdono io al posto suo. È così per genitore, per fratello, per l'amico, per il marito, per la moglie.

 

 

 

6] Impegno a pregare per i Defunti dimenticati.

Io prego per i miei Genitori e forse dimentico i Nonni, gli Antenati della mia famiglia. Posso conoscere un fratello che non prega per il fratello; una moglie che non prega per il marito, o il marito che non prega per la moglie defunta; un amico che non prega per l'amico…

Allora lo faccio io al posto suo.

 

7] Impegno a pregare per un Ventotenese al giorno.

Pregare almeno per un mese e se si vuole, poi, continuare a farlo. Si potrebbe cominciare a pregare per chi è più antipatico, con cui ho qualche difficoltà; per il Ventotenese che ho nominato o che ho sentito nominare in una discussione; per l'ultimo Ventotenese  che ho incontrato la sera precedente; per il Ventotenese che ho incontrato per prima la mattina…

Dico un "Ave Maria" offro la mia giornata per quel Ventotenese…

Nota: Se ci sono 20 persone che dicono una “Ave Maria” al giorno, per una settimana, si prega già per 140 persone (20x7=140).

Venti persone per 30 giorni si prega per 600 Ventotenesi (20x30=600)

Che rivoluzione si farebbe a Ventotene!!!

 

8] Impegno a chiedere e a dare il perdono.

Nel passato e nel presente, quanti ricordi, quante belle Persone, quanti affetti. Tutto questo è motivo di ringraziamento a Dio e di soddisfazione per l'essere legati e per l'essere parte di Ventotene.

Non possiamo non ricordare, comunque, che nel passato remoto è nel passato recente sono stati fatti errori piccoli e grandi. Errori personali, di famiglia e di comunità. Prendiamo coscienza degli errori e riconosciamoli.

Chiediamo sinceramente perdono e doniamo sinceramente il perdono. Facendo così otteniamo Pace e Gioia e un rilancio su fondamenta solide per una crescita e un impegno fruttuoso e ricco… in campo umano, sociale, religioso della nostra cara e bella Ventotene.

 

9] Impegno ad offrire un “fiore”.

Chi ha avuto attività commerciali ricordi che come si è ricevuto si deve anche dare. Per giustizia.

Ho ricevuto dalla mia Terra, dalla mia Famiglia… anch'io devo dare la mia parte. Posso donare al Comune, alla Scuola, al Cimitero, alla Casa alloggio, alla Chiesa… Potrei offrire, mettere un albero, possibilmente da frutta, da piantare vicino alla mia casa o altro luogo. Che bello che un giorno mio figlio, mio nipote… potrà ricordarsi del suo papà, del suo nonno…!!! Non è corretto che si prenda, che si sfrutti la situazione e poi non investo nell'Isola. Il "guadagno", lo sperpero in altre cose. Prendo, porto via, vado via… e lascio l'isola… poi ritorno, pretendo… e quelli che ci rimangono? Ci sono non pochi Ventotenesi che per questo non meritano di essere chiamati più Ventotenesi perche non amano la loro Terra. Invece molti Amici di Ventotene compensano questi "indegni" ventotenesi.

 

10] Impegno ad unire gli Impegni.

Le tre bandiere al lato dell'altare: quella italiana, europea, vaticana. I valori della Nazione, dell'Europa e della Chiesa vanno insieme. Insieme si può costruire su solide fondamenta il futuro della Patria, dell'Europa e della Chiesa. Da Ventotene per la sua storia, per la sua centralità, per la sua piccolezza può ancora essere un Manifesto, un Giornale, un Libro, una Storia meravigliosa da poter raccontare… e Noi essere ancora i protagonisti di oggi e del futuro.

11] Impegno ad accogliere i Fratelli Immigrati.

La nostra bella Ventotene può accogliere non pochi fratelli che sono stati costretti a uscire via, spesso in modo violento, dalla propria Terra. Ventotene, già nel passato, ha accolto delle famiglie e hanno dato vita e vitalità alla nostra bella Isola. Si dice: "Si tende andare indietro e non avanti…"; qualcuno già parla di ridurre Ventotene ad essere un "villagio turistico"; la scuola per quanto ancora? Il Lavoro; I Giovani; le Famiglie "divise"… Se si accogliessero un centinaio di qesti fratelli non sfortunati ma "scarrubati" da cui si ha da ricevere più che da dare… metterci in ascolto e in accoglienza. Quanto di più ci si può arricchire!!!

12] Impegno a investire sul "Niente".

"Qui a Ventotene non c'è Niente". Ma sul Niente possiamo costruire. Il valore della solitudine da riscoprire si può affiancare alla pesca, l'agricoltura… chi viene a Ventotene deve sentirsi accolto. Deve stare bene. Allora organizzarsi con l'accoglienza perché si possa dire: "Che bello stare qui! Com’è bello stare qui a Ventotene!".

13] Impegno a incontrarsi una volta al mese a Formia.

Per esempio il 20 di ogni mese ritrovarsi per pregare Santa Candida ma anche incontrarsi con le Famiglie, con i Giovani, con i Ragazzi, nella parrocchia di San Giuseppe Lavoratore.

 

14] Impegno per il Presepe Vivente, la Passione Vivente, la Vita di Santa Candida.

Tenersi impegnati, uniti durante l'anno ed essere proposta di valori religiosi e tradizionali…

 

15] Impegno per “la scuola" per costruire mongolfiere.

Quanti quest'anno sono venuti e hanno domandato e hanno voluto vedere e hanno fotografato… per capire come si fanno I palloni, le mongolfiere…

 

16] Impegno a considerare la complessa situazione dei trasporti.

Sono tante e diverse le questioni legate ai trasporti, alla Laziomar. Proviamo a prendere in considerazione la questione. Provare ad affrontarla insieme. Essere un’unica voce verso le varie competenti Autorità.

 

Chiedo sinceramente perdono se Qualcuno non si è sentito amato o Qualcuno che si ritiene offeso. Credetemi: Ho cercato di essere e di fare il meno "scassatamente" possibile. Ringrazio Dio e ciascuno di voi: Bambini, Giovani, Vecchi, Uomini, Donne, Fratelli Emigrati e Fratelli Immigrati, i tanti Amici di Ventotene… vi ringrazio tutti di cuore. Chiedo perdono a Ciascuno. Chiedo aiuto a Dio aiuto e protezione per l'anima e per il corpo, di Ciascuno e di Tutti.

Ave Maria!... Coraggio!... e Avanti!...

Vostro Don Luigi

La benedizione di Dio Padre e Figlio e Spirito Santo discenda su di Voi, le vostre Famiglie, e in tutte le Case del Mondo. Amen

E' POSSIBILE SCARICARE LA LETTERA PER LEGGERLA CON COMODO CLICCANDO QUI

 

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.

Siamo su Facebook

Vedi la nostra pagina

CALENDARIO EVENTI

« novembre 2017 »
LunMarMerGioVenSabDom
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930

Arcidiocesi di Gaeta

 

Arcidiocesi di Gaeta

Donazioni per i restauri

Questo e' l'IBAN per inviare delle offerte per i restauri della Chiesa: IT85 P 03268 14700 05256 3129520 Oppure potete fare la vostra donazione con PAYPAL e/o utilizzando la Vostra carta di credito cliccando qui sotto: